E’ il nuovo corso di specializzazione dell’ MMI ideato da Vince Carpentieri.

L’obbiettivo del corso e quella di analizzare la tecnica della chitarra ritmica partendo dal Funk degli anni settanta e seguendone l’evoluzione fino ad arrivare al crossover ed alle tecniche più moderne di chitarristi come Nuno Bettencourt, John Frusciante o Tom Morello.

Il programma è strutturato in maniera progressiva per consentire agli allievi che partono da zero di incrementare la difficoltà degli argomenti progressivamente, ma allo stesso tempo permette ai più preparai di saltare gli argomenti già conosciuti mantenendo la linearità del percorso formativo.

L’idea è quella di partire dalla scomposizione della battuta in sedicesimi controllando gli accenti la direzione dello scratch, aggiungere elementi tecnici come gli slides, le legature fino alla composizione di ritmiche di media difficoltà. (Per questa parte il riferimento storico è quello di James Brown ed il periodo Motown).

Solo una volta approfonditi gli aspetti fondamentali, l’allievo passerà alle ritmiche con le note singole affrontando il rhythm picking, lo skank e ritmiche ibride con accordi e licks ritmico-melodci ispirate a brani celeberrimi della seconda era del Funk.

 

 

Modalità Corsi Long Distance

La modalità Long Distance è indicata a chi non ha la possibilità di frequentare i corsi in sede regolarmente per problemi di distanza. Verrà effettuata 1 lezione mensile in sede, corredate da 2 lezioni via Skype in modo da avere una guida costante dell’insegnante.

 

Presentazione del corso MFI Modern Funk Institute

Vince Carpentieri

Comincia la sua carriera a poco più di venti anni dopo essersi diplomato con Honor al Musicians Institute di hollywood sotto la guida dei migliori insegnanti al mondo.

Ad oggi Vince ha registrato e suonato dal vivo per: Jesus Christ superstar, Made in sud, Alessandro Siani, Raix Clementino, Audio due, 99 Posse, Levante, Horace Andy, Neja, Almamegretta, Simona Molinari, Benjamin Braxton, Double Siam e tanti altri.

La costante presenza delle sue rubriche didattiche sui portali di MusicOff, Axe Magazine e sulle pagine di guitar Club, insieme alla diffusione del suo blog personale su www.vincecarpentieri.com gli hanno garantito negli ultimi anni la fama di didatta d’eccezione.

Continua a leggere la biografia